Per quanto concerne le polizze RC auto, RC moto e RC altri veicoli (camper, ad esempio), occorre prestare particolare attenzione al fatto che un sinistro costituito da un incidente stradale può avvenire entro i confini del territorio nazionale oppure all'estero.

Se il sinistro avviene in territorio nazionale, occorre compilare il Modulo Blu ed avvisare la compagnia assicurativa di quanto avvenuto, per attivare le procedure di risarcimento del danno causato.

Se, invece, l'incidente avviene all'estero, la procedura può essere leggermente differente. Per questo, innanzitutto, è bene premurarsi che la propria copertura assicurativa sia valida anche nel Paese estero nel quale ci si sta dirigendo con il proprio veicolo, onde evitare di circolare privi di polizza, rischiando di contravvenire alla legge e di subire gravi conseguenze. Per verificare i Paesi nei quali la copertura assicurativa del mezzo di trasporto è valida è sufficiente leggere attentamente le clausole del contratto assicurativo.

Inoltre, occorre seguire scrupolosamente le linee guida, generalmente indicate sul contratto assicurativo, che illustrano se vi siano o meno particolari atteggiamenti, tempistiche o documenti da presentare nel caso in cui il sinistro sia avvenuto all'estero.

Grazie alle moderne tecnologie ed ai sofisticati sistemi di comunicazione, le compagnie sono ormai in contatto tra loro, sebbene possano trovarsi in Stati diversi, pertanto non dovrebbe essere, in linea di massima, troppo complesso attivare la procedura per il rimborso del danno.

Infine, è bene ricordare che, per gli incidenti avvenuti all'estero con un mezzo straniero, oppure in Italia con un mezzo straniero, esiste una procedura semplificativa per l'attivazione del risarcimento del danno. Tale procedura è nata a seguito dell'istituzione di una normativa europea che obbliga tutte le compagnie che emettono polizze RC auto e che operano all'interno dello Spazio Economico Europeo ad essere dotate di un mandatario in ciascuno dei Paesi dello Spazio Economico Europeo. In caso di incidente, così, ci si può semplicemente rivolgere al mandatario della compagnia della controparte, mandatario che si troverà nel Paese di residenza dell'interessato, nel nostro caso in Italia, e con cui sarà possibile parlare in italiano, evitando problemi di comprensione dovuti alla lingua.

  Mappa del sito